top of page

TESTO INTRODUTTIVO ALLA MOSTRA

 

SchattenDaSein - un viaggio in Sicilia

oggetti ed immagini di Dietlind Wolf e Gabi Veit

Esplorare assieme luoghi sconosciuti, raccogliere attraverso lo stupore reciproco ispirazione e condividerla. Nel 2022 Gabi Veit di Bozen e Dietlind Wolf di Lübeck hanno viaggiato per quattro settimane assieme per la Sicilia. Nelle loro opere si può vedere il confrontarsi con la cultura di quest’isola, il ruolo maschile e femminile dettato da questa società isolana e la onnipresenza religiosa. Il lato oscuro, quello proprio e di altri, si può riconoscere solo attraverso la luce.

„Peschiamo in abissi diversi.“  È questo che dicono le due artiste di se e del loro lavoro. 

Gabi Veit raccoglie i suoi frutti d’ispirazione del giardino di madre terra. Il suo modo di osservare e creare le sue opere ci mostra il percorso passato e futuro della nostra stessa via di associazione. L’artista fa in modo di aggiornare i nostri ricordi. Ci fa pensare a momenti passati, come la sensazione che abbiamo avuto quando il nostro vestito domenicale si è ingarbugliato nell’arbusto di more o del momento nel quale da bambini ci siamo spaventati vedendo un’incoronazione di spine. Il confronto con il rosario accompagna l’artista in ogni viaggio.  

Dietlind Wolf si dedica a documentazioni botaniche e l’esplorazione di terre e mondi. Connette il suo approccio aqueste tematiche attraverso la vista scientifica e quella che dà vita a idee. I suoi strumenti per realizzare le sue opere sono la fotografia e la ceramica. Come persona che documenta varie cose Dietlind ha bisogno di abbondanza e le sue opere sono frutto di questo. Come artista concepisce nature morte uniche e atmosferiche. Durante il viaggio in Sicilia le immagini riflesse si sono cristallizzate come tema centrale del suo lavoro creativo.  

L’esposizione a Caldaro è una tappa di questo progetto più ampio. Attraverso una raccolta e una disposizione delle immagini, di materiali, artefatti e oggetti trovati a caso, viene realizzata l’esposizione che termina in un libro che rielabora tutto. I visitatori non saranno confrontati con una presentazione statica ma con un ampio cosmo che ispirerà tutti, che osserverà ogni singola persona, che porrà domande e risponderà ad esse e che si intensificherà tematicamente sempre di più. Gabi Veit e Dietlind Wolf depongono delle tracce stupende e invitano a seguirle in modo individuale.

 

© Schnuppe von Gwinner, giugno 2023

 

|
bottom of page